I miei 10 temi per wordpress preferiti

Diverso tempo fa ero intenzionato a passare a piattaforma WordPress indipendente, dato che su WordPress.com non si può incorporare nemmeno il più stupido javascript. Idea sempre più remota soprattutto ora, dopo l’upgrade dello spazio disponibile gratuitamente a 3 GB. Per prima cosa mi misi a cercare un tema che mi soddisfacesse. Alla fine avevo provato qualcosa come una ventina di temi. Durante il periodo di vacanza natalizio mi dissi “è ora di passare a WP.org, intanto scegliamo un tema definitivo”. E invece passai da 20 a 10… Alla fine sono ricapitato, casualmente, nella cartella dove tengo i temi provati: così mi è venuto in mente di pubblicare questo articolo.

I miei 10 temi preferiti per wordpress (indipendente), elencati dal decimo in classifica fino al primo:

10.png Forte
Non lo so, ma mi piace. Peccato che sia AdSense-ready e non widget-ready. Dimensione fissa, 3 colonne.
help.png Autore & Info
layout-content.png Demo disk.png Download
09.png Cleacker 2.1
Un altro tema a 3 colonne, con una grossa immagine di header (con tanto di file PSD). Colori principali sono il grigio e il blu. Larghezza fissa, widget-ready.
help.png Autore & Info
layout-content.png Demo (n/d) disk.png Download
08.png TypoXP 2.02
Un tema che si basa su colori chiari e tante piccole icone. Sempre blu e grigio la coppia vincente! Larghezza fissa, 3 colonne.
help.png Autore & Info
layout-content.png Demo (n/d) disk.png Download
07.png cutline-screenshot.png Cutline
Semplicità e pochi colori. Immagine casuale nell’header. Larghezza fissa, 2 o 3 colonne, widget-ready (?)
help.png Autore & Info
layout-content.png Demo disk.png Download
06.png Curved
Un tema molto web2.0-like. Fra i dieci temi elencati forse l’unico a non essere esattamente sobrio. Larghezza fissa, 2 colonne, widget-ready.
help.png Autore & Info
layout-content.png Demo disk.png Download
05.png Mandingo 1.31
Un tema di impatto grazie all’uso di pulsanti che permettono di mostrare/nascondere la sidebar o gli articoli, con una grossa immagine di header. Dalla pagina del tema è possibile visualizzare alcune personalizzazioni. Larghezza flessibile, 2 o 3 colonne, widget-ready.
help.png Autore & Info
layout-content.png Demo disk.png Download
04.png Blue Zinfandel
Non credo che esista un tema più pulito di questo. Sono i piccoli particolari che lo rendono bello. Larghezza fissa, 2 o 3 colonne, widget-ready.
help.png Autore & Info
layout-content.png Demo disk.png Download
03.png freicurv-screenshot.png Freicurv
Un tema molto sobrio basato solo sul nero e grigio (e un pochino di azzurro). La sidebar si può utilizzare sia come un unica colonna che come 2 colonne più piccole (leggere la descrizione sul sito stesso).
help.png Autore & Info
layout-content.png Demo disk.png Download
02.png nerino2-screenshot.png Nerino 2.0
Tema veramente bene fatto, semplice e ordinato. Ciò che rende speciale questo tema è l’associazione automatica di icone ai link: Nerino integra il progetto Iconize. Inoltre sono presenti dei pulsanti per aumentare/diminuire la dimensione del carattere. E molto altro.
help.png Autore & Info
layout-content.png Demo disk.png Download
01.png dilectio-screenshot.png Dilectio
Un tema pulito e di grande impatto, tutto da guardare.
Il mio preferito!
help.png Autore & Info
layout-content.png Demo disk.png Download

– Warning: Divide by zero.

P.S= prometto a tutti i miei lettori (lettori?) che entro questa settimana pubblicherò il secondo episodio di Vista-features…

Technorati tag: , , , , , , , , , , , , , ,

Tutte le immagini e i temi rimangono dei legittimi proprietari; questo articolo non intende violare alcun copyleft o copyright.

3 Responses to “I miei 10 temi per wordpress preferiti”


  1. 1 Traffyk martedì, 29 gennaio, 2008 alle 23:26

    I più belli secondo me sono Freicurv e Forte😀
    Dilectio lo utilizzo su un mio blog, un conto è vederlo è un conto è gestirlo è davvero fatto malissimo tecnicamente mancano moltissime cose, mentre in grafica nulla da invidiare.

    Il più plasmabile che ho usato? Typoxp! Pensa che integra nell’html prima i contenuti dei post, poi la testata e successivamente la sidebar con il footer. Con poco lavoro si fa un’ottima sistemazione lato seo.

  2. 2 ViK martedì, 29 gennaio, 2008 alle 23:46

    In effetti nello stillare la classifica non ho tenuto conto dell’usabilità del template, anche perché ogni tema elencato l’ho provato solo per qualche giorno. Quello che mi è sembrato più “comprensibile” è Freicurv. Comunque grazie della dritta, come sempre😉


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Questo blog si traferisce…

Divide by zero si sta piano piano trasferendo sul mio nuovo blog: viklog.net
Cosa aspetti a farci un salto?

Licenza

Creative Commons License Questo blog è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: