Formattare una penna USB (e non solo) con Ubuntu

Questo articolo è stato definitivamente spostato sul mio nuovo blog, lo puoi trovare al link:

Formattare una penna USB (e non solo) con Ubuntu — viklog

Mi scuso se ho arrecato disagio a qualcuno.

7 Responses to “Formattare una penna USB (e non solo) con Ubuntu”


  1. 1 deviantdark sabato, 24 novembre, 2007 alle 9:38

    Ma hai Ubuntu mezzo inglese e mezzo italiano?
    Me lo chiedo perché dici che il programma si trova in “System > Amministrazione > Partition Editor”, quando in realtà dovrebbe essere “Sistema > Amministrazione > Editor di Partizioni”.
    Se ti serve c’è un post sul mio blog su come impostare la lingua italiana in Ubuntu😉
    ciao.

  2. 2 ViK sabato, 24 novembre, 2007 alle 15:47

    Grazie. In effetti avevo lo stesso problema anche con la 7.04.
    Ma ora posso disabilitare tutte quella robaccia che ho attivato, tipo il multiverse e le backport?
    P.S.= prima o poi dovrai darmi un tuo contatto IM così facciamo prima!

  3. 3 Emanuele Cipolla lunedì, 3 dicembre, 2007 alle 16:52

    Hmm, ok, però usare un gestore delle partizioni per formattare mi sembra come usare la dinamite per sturare il lavandino🙂

    man mkdosfs, man mkfs.ext2, man mkfs.ext3 (che poi è come fare mkfs.ext2 -j) e simili sono letture interessanti😀

  4. 4 ViK lunedì, 3 dicembre, 2007 alle 18:30

    @Emanuele
    E’ vero quello che dici ma d’altronde gparted ha un interfaccia grafica familiare e semplice da usare, cosa che io (da utonto) gradisco non poco.

  5. 5 tata giuseppe lunedì, 31 dicembre, 2007 alle 7:52

    ho un problema con un penna usb,la penna e una “photon” un giorno funzione e dopo un giorno non funziona.ci sono dei file che mi interessano,cosa posso fare per far funzionare la penna in modo che possa accedere a questi file per asportarli.n.b.quando iserisco la penna non da segni di vita.spero che tu abbia una risposta per me.grazie

  6. 6 ViK lunedì, 31 dicembre, 2007 alle 16:21

    @giuseppe
    Ti farei subito una domanda banale: hai provato questa penna su diversi pc? Sia con windows che con linux?
    Comunque, se usi Windows ti consiglio di provare questo tool di recovery dei pen driver.


  1. 1 Momento storico per Divide by zero « Divide by zero Trackback su mercoledì, 9 gennaio, 2008 alle 11:55
Comments are currently closed.



Questo blog si traferisce…

Divide by zero si sta piano piano trasferendo sul mio nuovo blog: viklog.net
Cosa aspetti a farci un salto?

Licenza

Creative Commons License Questo blog è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: