Windows Live Writer

Windows Live Writer è un programma che ti permette di scrivere post su diverse piattaforme di blogging. Ho letto diverse recensioni del programma in questione, ma la maggior parte di queste dimostravano che l’autore non lo aveva assolutamente provato, ma aveva solo tradotto in italiano le specifiche dichiarate dalla Microsfot. Io ho scritto diversi post di questo blog con Live Writer, il test decisivo è stato con il post papirico la Costa degli Etruschi. Ecco cosa è emerso1:

Windows Live Writer Header

Punti di forza

  • Il supporto di numerosissime piattaforme di blogging, come Live Spaces, Sharepoint, WordPress, Blogger, LiveJournal, TypePad, Moveable Type, e Community Server, con la possibilità di gestire più account.
  • La possibilità di scrivere un post completamente offline e salvarlo in locale. Appena si possiede un collegamento a Internet ci sono tre possibilità: salvare la bozza nel blog, salvare la bozza nel blog e modificarla online, pubblicare direttamente l’articolo (scelta sconsigliata, poi vedremo perché).
  • La possibilità di inserire velocemente immagini, link, mappe, video (sia dal filesystem, sia dal web). Se presi dal prorpio PC, questi oggetti vengono caricati sul blog, oppure è possibile impostare un altro server ftp.

    Windows Live Splashscreen

  • Possibilità di aprire post già pubblicati, anche se non scritti con Live Writer, salvarli in locale o pubblicarli nuovamente.
  • Uso e gestione delle tabelle molto semplice e funzionale, degno di OpenOffice Writer.
  • Nelle proprietà del post è possibile inserire: le categorie, impostare la data di pubblicazione, inviare riferimenti a diversi URL e simili.
  • L’anteprima web permette di visualizzare l’anteprima del post proprio all’interno del loyout scelto per il proprio blog. Il risultato ottenuto rispecchia l’intepretazione di Internet Explorer, ovviamente diversa da quella di Firefox.
  • Il mitico “incolla speciale” che mantiene la formattazione del testo copiato da qualche parte e incollato in Live Writer. Veramente ottimo, peccato che…

Problemi (da me) riscontrati

  • Il primo punto è stupido ma devo dirlo: lo splash-screen con trasparenze reali è completamente inutile sotto XP e richiede un uso eccessivo di risorse…

    Windows Live Splashscreen

  • Non c’è check-spelling: inutile che la Microsoft mi dica il contrario, ma io non trovo dove sia questo maledetto controllo ortografico!
  • Ancora non sono riuscito nemmeno a capire come poter formattare del testo come codice, se non inserendo il tag code nel codice HTML.
  • Le immagini vengono impaginate con la regola margin, non utilizzabile in WordPress (o almeno nel mio CSS) che preferisce hspace e vspace (secondo me questa è una cagata di WordPress.com).
  • Sempre problemi con le immagini: nel caso dica che i bordi delle immagini devono essere ereditati dal layout del blog allora l’allineamento a sinistra o a destra del testo viene perso (clicca sull’immagine per ingrandire).

  • Il codice HTML delle note è mal strutturato, dunque non funzionano i riferimenti. Peccato che non funzionano neanche una volta corretto il codice, ma questo è colpa WordPress e delle sue URI virtuali del ca**o.
  • Un altro problema che ho riscontrato con i sottotitoli per colpa del layout di questo blog. Per i sottotitoli viene usato il tag HTML h5. Nell’anteprima fatta da Live Writer i sottotitoli differenziavano dal testo normale solo perché erano in grassetto. Sotto Firefox, invece, la dimensione del font associata a h5 è minore del semplice p

Giudizio conclusivo

Si tratta di un prodotto con ottime potenzialità che potrebbe diffondersi fra i blogger molto velocemente, ma la signora MS ha ancora molto da lavorare sul prodotto, che è in Beta2. Secondo me questo è un tipico esempio di prodotto che, se rilasciato con codice aperto, potrebbe crescere a una velocità sorprendente data la grandissima community di web-blogger che esiste (vedi il boom di eclipse, dopo che la IBM ha abbandonato il progetto e rilasciato il sorgente).

===

[1] Il test in questione è stato effettuato solo su questo blog, quindi il mio giudizio è valido solo per quanto riguarda WordPress.com

– Warning: Divide by zero.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Questo blog si traferisce…

Divide by zero si sta piano piano trasferendo sul mio nuovo blog: viklog.net
Cosa aspetti a farci un salto?

Licenza

Creative Commons License Questo blog è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: