Ubuntu 64 (il 4 sta per il numero di problemi)

Come sapete sul mio pc fisso è terminata la licenza di Vista. Sul portatile ho effettuato il formattone distruggendo, così, anche la partizione Ubuntu.

Ah! Windows Update dopo un bel formattone!

Dunque ho deciso di metterlo sul fisso Ubuntu Feisty Fawn . Dato che il fisso è un buon vecchio AMD Athlon 64 bit, ho scaricato e installato la versione appropiata.

Problema 1: Il cubo ad una faccia

Dopo 5 minuti che usavo il sistema gironzolando nel cubo mi sono ritrovato con un solo desktop. Fra me e me ho detto: “Vabbè, succede… Riavviamo!”. Non è cambiato nulla! Aiuto!

Problema 2: nVidia 5200 FX

Ho installato i driver propetati nVidia e poi ho attivato gli “effetti desktop”… Mi sembra di usare un 386… Ho tentato di aggiornare i driver all’ultimissima versione, risultato? “No screen found”…

Problema 3: Bittorent?

Tento di scaricare un torrent e mi accorgo che c’è già installato Bittorent. Peccato che non scarica, dandomi svariati errori, qualcosa del tipo “Porta già usata” e simili. Decido di disintallare il suddetto programma… Apro synaptic e tento. Peccato che mi dice di disintallare anche il pacchetto ubuntu-desktop, che mi pare alquanto utile al mio sistema

Soluzione al problema 3: Deluge

Ringrazio DeviantDark per avermi mostrato una validissima alternativa a Bittorent, ovvero Deluge, e per avermi spiegato come risolvere la cavolata del pacchetto ubuntu-desktop.

Problema 4: Flash Player

A quanto pare quei simpaticoni di macromedia non hanno ancora scritto un flash player per arhitettura a 64 bit. Ho seguito 3 o 4 guide, provato un paio di player alternativi ma ho avuto solo magagne (pc rallentato, firefox bloccato, video a tratti neri o proprio fermi, niente audio, etc etc………).

The End?

Non è per essere polemico, ma mi sembra che 4 problemi in mendo di un ora non sia poco. Con Vista ho avuto decisamente meno problemi (diciamo che ho avuto un solo grosso problema che si chiama prezzo della licenza).
Comuque sia, se qualcuno sa come aiutarmi…

– Warning: Divide by zero.

13 Responses to “Ubuntu 64 (il 4 sta per il numero di problemi)”


  1. 1 Emanuele Cipolla sabato, 22 settembre, 2007 alle 18:43

    Per il problema 4, la cosa migliore è crearsi una chroot.
    Io ho fatto seguendo delle guide in lingua d’albione, ma ne sto scrivendo una onnicomprensiva, che dovrei completare entro fine mese.

    Per cubi e cose varie non so che dirti: ho provato Beryl con driver NVIDIA proprietari tempo fa, e a parte un hack da fare, andava discretamente bene.

    Se ti va, fatti un giro sul mio blog, ho scritto abbondantemente su queste tematiche (clicca qui per filtrare i post a cui mi riferisco).

    Saluti.

  2. 2 ViK domenica, 23 settembre, 2007 alle 11:44

    Grazie. Avevo molta paura che questo post avrebbe causato una certa serie di insulti… Farò un giretto nel tuo blog.

  3. 3 deviantdark lunedì, 24 settembre, 2007 alle 9:30

    Per il problema delle facce del cubo, probabilmente è per i desktop configurati.
    Se hai Beryl [o anche Compiz-Fusion, è uguale] vai nel Settings Manager e imposta le dimensioni virtuali del desktop a 4 [come le facce del cubo, escludendo la superiore e la inferiore].

    Per i driver nVidia non so che dirti, se fossi uno dei “fortunati” a non possedere una ATI ti darei volentieri una mano con la mia esperienza [seppur modesta].

    Rispetto a uno screen-recorder per Windows, vai qui.
    Oltre a trovare molti programmi e utilities interessanti, c’è il file .zip con all’interno i files di installazione di ZDSoft Screen Recorder.
    È davvero semplice e intuitivo utilizzarlo… Puoi scaricare tutto ciò che vuoi da quel link, è un mio disco virtuale😉

  4. 4 Emanuele Cipolla lunedì, 24 settembre, 2007 alle 18:30

    Questo è il post che dovevo terminare. Se non manca niente, dovrebbe permetterti di creare una chroot a 32 bit completamente autosufficiente e aggiornabile.

    Vedi se ti torna utile.

  5. 5 PhoenixBF martedì, 25 settembre, 2007 alle 1:52

    1) riguarda il fatto che su Feisty abilitare gli effetti desktop significa usare una versione minimale del VECCHIO compiz, che non ha NULLA a che vedere ne’ con beryl, ne’ con compiz fusion.
    Infatti io avrei tolto quella voce, con Gutsy cambieranno sicuramente.

    2) questo e’ un problema causato sempre dallo stesso gestore del punto 1, i restricted drivers che fanno conflitto con i driver scaricati dal sito nvidia. Anche io ci ho sbattuto la testa, e ho risolto con envy. Basta installarli da li’.

    PS: che intendi poi, mi sembrava di stare su un 386 ? averceli avuti effetti cosi’ con una scheda cosi’ vecchia! (che per la cronaca fila alla grande con beryl sul mio antico fisso)

    3) A me ha funzionato senza problemi, e ubuntu-desktop e’ un “meta-pacchetto”, mica ti rimuove tutto ubuntu.

    4) questo riguarda macromedia, non ubuntu. Lo avevo scritto anche sull’altro post.

  6. 6 ViK martedì, 25 settembre, 2007 alle 10:24

    @deviantdark
    Grazie, sei stato veramente gentile! Sul numero di facce del cubo (ovvero di desktop) avevo già controllato, e risultano 4… In realtà ho scoperto che Gnome pensava di avere un unico desktop, detto anche a lui che ne avevo 4, la cosa si è risolta! Sull’esser fortunanti ad avere nVidia non sono del tutto sicuro: sul portatile con ATI X600SE gli effetti funzionavano senza che io configurassi nulla, e le prestazioni erano ottime.
    @Emanuele
    Appena ho un po’ di tempo provo, grazie!
    @PhoenixBF
    1)io invece penso che sia molto bella la possibilità di avere qualche effetto di base semplicemente cliccando su un pulsante!
    2)ora ho rimesso i driver proprietari che c’erano prima… Per 386 intendevo che premo Alt+Tab mi scatta tutto, non è bello. Immagino che sia dovuto al fatto che il sistema grafico sia mal configurato e gravi sulla CPU invece che sulla GPU.
    3)problema del meta-pacchetto risolto. Ma come dicevo a deviantdark mi sembra una porcata dover togliere e rimettere quel coso!!!
    4)certo che è colpa di macromedia, e non di Ubuntu. Però le varie alternative proposte dal mondo Linux non sono un granché… Spero che la soluzione di PhoenixBF sia quella definitiva. Anche se è un po’ lunghetta…😛

  7. 7 ViK mercoledì, 26 settembre, 2007 alle 8:37

    Bene!
    Sta mane avevo voglia di cazzeggiare e ho attivato la chroot a 32 bit. In effetti sono riuscito a far funzionare Flash Player!!! Devo dire che è stata una soddisfazione. Diciamo che ogni tanto Firefox si blocca con la CPU completamente ferma e mi tocca aspettare 10/20 secondi che si riprenda…
    In compenso dopo sono anche riuscito a installare wine e da li a far partire Photoshop CS2. Anche qui un piccolo problema: ogni volta che chiudo Photoshop mi crasha l’intero sistema e sono costretto a riavviare con il pulsante sul case………….. Alla faccia della stabilità!

  8. 8 Emanuele Cipolla mercoledì, 26 settembre, 2007 alle 9:25

    @ViK:

    Diciamo che ogni tanto Firefox si blocca con la CPU completamente ferma e mi tocca aspettare 10/20 secondi che si riprenda…

    A occhio e croce non è un problema di Firefox, ma di Flash. Succede anche a me con Opera (solo che non devo aspettare 10/20 secondi perchè Opera lancia i plugin con un wrapper, e appena si bloccano uccide il processo quasi istantaneamente, a meno di non definire una variabile d’ambiente che gli dica di fare il contrario). È vero che Firefox, da un punto di vista della programmazione, è orrendo (come tutti i port malriusciti da codebase Windows), ma quando non c’entra niente diamogli un po’ di respiro😀

    In compenso dopo sono anche riuscito a installare wine e da li a far partire Photoshop CS2.

    Anche qui potrebbe essere un problema di Photoshop, più che di wine. Prova a giocare con le impostazioni di emulazione, forse riesci a cavarci qualcosa.

  9. 9 deviantdark mercoledì, 26 settembre, 2007 alle 10:23

    Rispetto invece agli “effetti desktop” di Compiz…
    Dici che è bello avere qualche effettino semplicemente cliccando su un pulsante.
    Beh, devo dirti che ho appena provato in LIVE una Tribe5 di Gutsy Gibbon, e il fatto di cliccare su un bottone manco esiste: Compiz-Fusion è nativo, e già funzionante all’avvio del sistema🙂

    Poi rispetto a wine+PSCS2… io sono un accanito user di Photoshop, ma non mi è mai venuto in mente di utilizzarlo su Ubuntu, appunto perché richiede l’installazione e l’uso di Wine.
    Io credo che un’applicazione studiata e programmata per un OS specifico, perda inevitabilmente di prestazioni se “adattata” a un OS diverso.
    Se dovessi rinunciare definitivamente a Windows, sicuramente perderei tempo a studiare e imparare ad usare The GIMP [che oltretutto è un progetto libero, a differenza di Photoshop], piuttosto che cercare escamotages per utilizzare su Ubuntu i programmi di Windows.

    Ma il mio è solo un consiglio/opinione personale🙂
    E nel frattempo… continuo ad avere un dual-boot😀

  10. 10 ViK domenica, 30 settembre, 2007 alle 11:25

    A occhio e croce non è un problema di Firefox, ma di Flash.

    Non volevo assolutamente dare al colpa a FF!!!

    E nel frattempo… continuo ad avere un dual-boot😀

    Sinceramente non ho nessuna intenzione di eliminare Windows. Per 3 semplici motivi:

    1)Io amo Photoshop e il fatto di farlo funzionare sotto Ubuntu con wine è solo uno sfizio personale. Inoltre io utilizzo sia per divertimento che per lavoro anche Illustrator che Dreamweaver, e delle volte (rare) anche Premiere. Soprattutto questo ultimo sarebbe una follia farlo girare in ambiente wine! (già è instabile sotto winz…)

    2)Ogni tanto mi capita ancora di giocare a qualche ruzzino in Multiplayer, tipo CoD2. Anche in questo caso ho bisogno di Windows

    3)Ubuntu per me significa “addio bluetooth integrato” e sinceramente la cosa mi irrita alquanto

  11. 11 jokerk21 sabato, 13 ottobre, 2007 alle 13:49

    Commento eliminato perché non accetto insulti gratuiti su questo blog.
    ViK

  12. 12 Blackstorm sabato, 13 ottobre, 2007 alle 18:21

    Joker, per favore. Qui si sta discutendo civilmente. Anche denigrare un sistema operativo si può fare senza sfoggio di volgarità.

  13. 13 maxbol :-) giovedì, 10 gennaio, 2008 alle 22:58

    Installazione

    Scaricare e scompattare nella propria Home l’archivio contenente il plug-in presente a questo indirizzo

    Per installare il plug-in è sufficiente digitare il seguente comando in una finestra di terminale:

    sudo cp ~/install_flash_player_9_linux/libflashplayer.so /usr/lib/mozilla/plugins

    Infine non resta che attivare il plug-in con nspluginwrpper, a tale scopo è sufficiente digitare il seguente comando in una finestra di terminale:

    sudo nspluginwrapper -i /usr/lib/mozilla/plugins/libflashplayer.so


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Questo blog si traferisce…

Divide by zero si sta piano piano trasferendo sul mio nuovo blog: viklog.net
Cosa aspetti a farci un salto?

Licenza

Creative Commons License Questo blog è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: