Un semplice test

Tornato in università ho notato che molti utenti XP/Vista hanno installato Safari sul proprio portatile. La cosa mi ha un po’ incuriosito. Ho deciso di installarlo anche io per provarlo. Visto che avevo appena formattato ho pensato di fare un semplicissimo test: ho installato i tre browser più famosi, ovvero Internet Explorer 7, Firefox 2 e Safari. Li ho aperti facendoli puntare tutti alla stessa pagina, ovvero questo blog.

Tre Browser a Confronto

Vi semplifico la vita mettendo in evidenza quale informazione volevo estrarre da questo semplice test.

Peso dei Tre Processi

A quante pare Safari ha vinto il premio “browser più pesante in ambiente XP”. Se aggiungiamo a questo il fatto che Safari nei sistemi operativi Microsoft è oggettivamente un pugno nell’occhio, non capisco perché dovrei usarlo anche io. Se qualcuno ha qualche suggerimento… Firefox, invece, vince il premio opposto, nonostante avessi già installato un po’ di plugin (DownThemAll, PDF Download, VideoDownloader e il dizionario italiano).

– Warning: Divide by zero.

8 Responses to “Un semplice test”


  1. 1 mucca martedì, 11 settembre, 2007 alle 21:21

    mai detto che safari sia leggero in ram… ma prova a fare una ricerca e dimmi che firefox è più usabile :p

  2. 2 ViK mercoledì, 12 settembre, 2007 alle 9:27

    Farò qualche test più impegnato… Comunque il peso in RAM mi sembra un buon criterio per cominciare a giudicare un programma. Comunque non credo che mi sarà così facile abbandonare Firefox e tutti i suoi plugin, dopo tutti questi anni.

  3. 3 Blackstorm venerdì, 14 settembre, 2007 alle 0:57

    Beh, a me pare che il concetto di usabilità non stia molto di casa alla Apple. Per lo meno, non se la devono coniugare con gli utenti windows. Perchè personalmente, a me viene difficile ricordare che “ctrl+,” apre le preferenze di safari. Un ctrl+p, o un ctrl+o sarebbero stati più facili da ricordare, imho. Ancora, la finestra delle preferenze tende ad essere fastidiosa, variando continuamente a seconda dele opzioni. Inoltre mancano pulsanti di apply e ok. Un utente medio potrebbe sentirsi disorientato. Ancora, pare che il famoso pulsante di massimizzazione, che Apple sostiene che MS ha copiato da loro, e che sui mac ingrandisce le finestre alle dimensioni massime necessarie per visualizzare quello che si sta facendo, che non necessariamente è tutto il monitor, dicevo, pare che questa cosa sia un idea così vincente che su Safari per win non è stato messo. Peccato, avrei voluto provarlo, seriamente. Come ultimo appunto, onestamente la grafica di Safari mi fa esteticamente schifo…

  4. 4 Mauro venerdì, 14 settembre, 2007 alle 9:38

    Come mai non hai testato anche Opera?

  5. 5 Blackstorm venerdì, 14 settembre, 2007 alle 11:02

    Per non umiliare troppo safari😀

    Scherzi a parte, io penso di essere uno dei pochi che ha installato IE7, FF, Safari e Opera…

  6. 6 ViK venerdì, 14 settembre, 2007 alle 20:01

    Non ho installato Opera perché sono un coglione… Cacchio è l’unico di questi browser che ha una console degli errori dei javascript ddecente… Comunque si risolve facilmente: 22.068 KB! A quanto pare Opera è ancora più leggero, peccato che litighi ancora con AJAX.

  7. 7 Makenshi martedì, 9 ottobre, 2007 alle 10:51

    Beh, Safari per Win è in beta…

    Alla fin fine dovrebbe servire solamente a chi vuole sviluppare software/siti per l’IPhone [ che utilizza appunto Safari ]

  8. 8 ViK martedì, 9 ottobre, 2007 alle 22:17

    Si è in Beta… ma difficilmente il prodotto finale diverge in modo sensibile dalla sua versione beta, se non per qualche bug eliminato.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Questo blog si traferisce…

Divide by zero si sta piano piano trasferendo sul mio nuovo blog: viklog.net
Cosa aspetti a farci un salto?

Licenza

Creative Commons License Questo blog è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: